Anno 2017: Pronti a riconnettervi con le vostre organizzazioni?

Il 2017 è appena iniziato ed in questi primi giorni dell'anno i post con i buoni propositi si moltiplicano, tra una condivisione ed un tag sui principali social, e scorre una galleria in cui gli aggettivi “digitale” ed “intelligente” si susseguono e si rincorrono. Abbiamo riflettuto su quale potesse essere per noi l’argomento più rilevante, quello candidato a divenire il fil rouge di questo 2017.

Se esistesse un “Oxford Dictionaries” delle Aziende, digital transformation verrebbe decretata come parola dell'anno 2016. Se ne è parlato veramente tanto tra eventi, progetti e testimonianze da parte di chi sta vivendo questo momento di cambiamento. Opportunità e  sfida allo stesso tempo. Paura e coraggio nel tracciare una roadmap, un percorso tra tecnologia e cloud, AI e robotica, innovazione aperta e startup. Un unico obiettivo: trasformare il proprio business.

Ecco nel 2017 vorremmo che la dimensione “culturale” e “ personale” del necessario processo di trasformazione delle aziende si candidasse a diventare la parola dell’anno o meglio il tema dell'anno. L’azienda intelligente è quella che interviene sui processi partendo dalle persone, coinvolgendole in una nuova visione (tanto quanto necessaria per competere sul mercato) e fornendo una cassetta degli attrezzi fatta di competenze e skill utili per cambiare il proprio mindset, contenente quanto necessario per lavorare in modo smart. L’azienda intelligente è quella che comprende la rilevnza dell’employee experience, human centered, coadiuvata dalla tecnologia, personalizzata e memorabile.

E questa Organizzazione intelligente non può non avere un manifesto, dei principi guida sulla base dei quali disegnare il proprio percorso di cambiamento. Forse non sappiamo bene verso cosa stiamo andando ma se ci dotiamo di un vademecum fatto di principi e valori potrebbe essere più semplice tenere la rotta, disegnare il percorso con metodo. Ed abbiamo fatto questo esercizio ( qui la versione completa ) e siamo arrivati a individuare i principi che seguono:

  • SHARE. Condividere, aprirsi all’Ecosistema intorno all’Azienda per moltiplicare il valore.
  • MEASUE. Misurare, darsi degli obiettivi, dei kpi e monitorare per fare un continuo check & adjust.
  • BE AGILE. Semplicità e semplificazione, rendere il processo agile per velocizzare i propri piani.
  • EMBRACE THE RISK. Guardare al rischio in modo nuovo ci permette di fare spazio all’innovazione. Considerare il rischio ed assumerne la responsabilità può liberare nuove energie.
  • BE TECH AWARE. Conoscere la tecnologia, affrontarla con consapevolezza. La tecnologia può essere alleata in un processo di cambiamento ma non può guidarlo.
  • INNOVATE. Non si tratta di voler innovare o meno. Non si tratta di un progetto in più da pianificare. Oggi innovare è inevitabile.
  • TARGET VALUE ossia costruire tutto intorno al Cliente.
  • EXPERIENCE FIRST. L'esperienza prima di tutto per porre cliente e risorsa umana al centro del journey.

Trasformare un’azienda significa prima di tutto riconnettersi con le proprie persone. Con la propria organizzazione, in modo intelligente. Solo chiarendo le nuove regole del gioco ci si potrà assicurare una squadra intelligente. E quella squadra saprà conquistare i consumatori sempre più fluidi ed esigenti.